Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali

Il Dott. Alessandro Achilli è ricercatore a tempo determinato di tipologia b per il settore s.d. L-LIN/21 Slavistica. Ha studiato all'Università degli Studi di Milano, specializzandosi in Slavistica e Germanistica, dove si è anche addottorato nel 2015 con una tesi sul poeta ucraino novecentesco Vasyl' Stus e l'intertestualità nella sua lirica, soprattutto per quanto riguarda le influenze russe e tedesche.

Nell'autunno del 2015 è stato research fellow presso Harvard Ukrainian Research Institute. Dal 2017 al 2020 è stato Lecturer (ricercatore) in Ukrainian Studies alla Monash University di Melbourne, in Australia. Nel 2021, prima di prendere servizio all'Università di Cagliari, è stato fellow nell'ambito del progetto "Russischsprachige Lyrik in Transition" (FOR 2603), finanziato dalla Deutsche Forschungsgemeinschaft presso l'Istituto di Slavistica dell'Università di Treviri, in Germania.

Si occupa prevalentemente di poesia moderna e contemporanea in area slava, su cui ha pubblicato numerosi articoli in rivista (tra cui "Harvard Ukrainian Studies", "Zeitschrift für Slawistik", "Canadian Slavonic Papers", "Modern Language Review" e "Studi slavistici") e capitoli di libri, soffermandosi con particolare attenzione sui rapporti letterari interslavi e slavo-tedeschi. È autore della prima monografia su Vasyl' Stus pubblicata al di fuori dell'Ucraina (La lirica di Vasyl' Stus: Modernismo e Intertestualità Poetica nell'Ucraina del Secondo Novecento, Firenze University Press, 2018) e co-curatore con Serhy Yekelchyk e Dmytro Yesypenko del volume Cossacks in Jamaica, Ukraine at the Antipodes: Essays in Honor of Marko Pavlyshyn, Boston, Academic Studies Press, 2020. Dal 2021 è membro del comitato di redazione della rivista "Ricerche slavistiche" (Sapienza Università di Roma).

Sta lavorando a una monografia sulla poesia ucraina indipendente della tarda età sovietica e ad articoli e saggi sulla cultura poetica moderna e contemporanea tra Ucraina, Bielorussia, Russia e Polonia, soprattutto in chiave politica, ma non solo. 

Tra il 2016 e il 2021 è stato membro del direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Ucraini (AISU). Dal 2018 è vice-presidente della Ukrainian Studies Association of Australian and New Zealand (USAANZ).

 

Questionnaire and social

Share on:
Impostazioni cookie